NonSoloTecnicaFotografica

Le basi di uno scatto consapevole

  • HomePagina iniziale
  • AutoreMi presento

    Autore

    Sono Alessandro Pinna, 43 anni: sposato con Stefania e con un figlio, Samuele.
    Da molti anni mi interesso di fotografia, per piacere e divertimento.
    Nel tempo sono rimasto affascinato dalla visione di bellissime foto di vari autori e, curioso della loro realizzazione, ho approfondito vari aspetti del mondo fotografico: dal linguaggio alla composizione, dalla tecnica alla strumentazione.
    Su questo sito cercherò di fissare alcuni concetti base, nella maniera più semplice e chiara possibile: l'obiettivo è fornire i primi rudimenti ad un "giovane" fotografo che vuole iniziare a scattare con maggiore consapevolezza.

    Buona lettura.

  • FinalitàScopo del sito

    Finalità

    "Devi essere un perfetto tecnico per esprimere te stesso come vuoi.
    Allora puoi scordarti della tecnica
    ". Questa citazione riassume la finalità di questo sito: spiegare con estrema semplicità la parte tecnica e compositiva che è alla base di un’immagine fotografica, riuscire a farla propria ed utilizzare con consapevolezza la fotografia come un personale strumento espressivo.
    Questi concetti potranno essere utilizzati da chi si avvicina per la prima volta con passione al mondo della fotografia, da chi vuole essere consapevole delle proprie scelte e non limitarsi a premere il pulsante di scatto.
    Il tutto vuole essere un punto di partenza per un proprio percorso di approfondimento e conoscenza.

    Continua a leggere

  • ArgomentiParliamo di
    • Riflessioni fotografiche

      Riflessioni fotografiche

      Riflessioni e pensieri sul mondo della fotografia: appunti ed idee sparse.

      Vai agli articoli

    • Attrezzatura fotografica

      Attrezzatura fotografica

      Per essere un fotografo consapevole iniziamo a conoscere e a familiarizzare con la propria attrezzatura: per migliorare le proprie capacità fotografiche bisogna sapere perché e quando impiegare gli strumenti e le varie funzionalità, per disporne al momento giusto.

      Vai agli articoli

    • Esposizione fotografica

      Esposizione Fotografica

      L'esposizione di una fotografia è la miscela di tre soli ingredienti: Diaframma, Tempi ed ISO: e sapere quello che si vuole ottenere da una immagine. Cercheremo di aumentare la propria consapevolezza al momento dello scatto, parlando di esposizione consapevole.

      Vai agli articoli

    • Composizione fotografica

      Composizione fotografica

      Gli elementi presenti nell’inquadratura e le loro relazioni veicolano il messaggio che vogliamo raccontare attraverso una fotografia. Cercheremo di comprendere la composizione fotografica: osservare ed inquadrare, conoscendo le regole e gli elementi compositivi.

      Vai agli articoli

    • Elaborazione digitale

      Elaborazione digitale

      Sezione dedicata alla elaborazione digitale: cosa si intende per elaborazione? Dopo lo scatto sviluppiamo, elaboriamo le nostre foto nella camera chiara, seguendo un corretto flusso di lavoro

      Vai agli articoli

    • Lightroom

      Lightroom

      Lightroom è un programma che permette l’ archiviazione, la catalogazione, l’elaborazione, la stampa, la creazione di gallerie web, le presentazioni delle fotografie. E concentra l’attenzione del fotografo sullo scopo principale: la fotografia.

      Vai agli articoli

    • Il Flash

      Il Flash

      Il flash è una semplice e potente fonte di luce ausiliaria che permette di avere sempre a disposizione una elevata potenza di illuminazione: può essere quindi molto utile: conosciamolo bene, per usarlo al meglio e per sfruttarne a pieno le sue potenzialità.

      Vai agli articoli

    • Stampare le foto

      Stampare le fotografie

      Non lasciamo i nostri scatti a "prendere polvere" negli hard disk, ma ricordiamoci di stampare come un tempo le nostre fotografie: I nostri ricordi, le emozioni del viaggio, la nostra voglia di raccontare si materializzavano nelle foto da toccare, guardare, odorare, stringere al cuore.
      Una serie di articoli affrontano il tema della stampa, da ottenere anche e soprattutto "a casa" e con il migliore risultato.

      Vai agli articoli

  • BibliografiaUtili letture
  • Galleria FotoAlcuni scatti
  • CercaParole chiave

Quale fotocamera usare?

minolta7000Ci sono molti tipi di macchina fotografica, ma il funzionamento di base è sempre lo stesso: si tratta di una scatola costituita da un'apertura ad un'estremità (che permette alla luce di entrare) e da una superficie di registrazione per catturare l'immagine luminosa all'altra estremità: formalmente non serve altro. Scattare una fotografia alla fine si "riduce" a far entrare della luce in una scatola: dobbiamo però capire come poter gestire al meglio questo semplice procedimento.

Senza addentrarci ora nelle caratteristiche meccaniche di una fotocamera (che approfondiamo nell'articolo Come è fatta una reflex) vorrei sottolineare che oramai anche in fotografia siamo in piena era digitalel'immagine si forma non su un supporto fisico (la pellicola, ossia il "vecchio" rullino), ma su di un sensore, dove si registra come un insieme in dati elettronici. Per chi inizia oggi a scattare, i vantaggi del digitale sono davvero notevoli: possibilità di vedere subito cosa abbiamo scattato e di sviluppare con l'aiuto di un programma su un computer le proprie fotografie, operando tutto quello che anni addietro si poteva fare solo in laboratorio in una camera oscura. 
Per i nostri scopi limitiamo la scelta a due soli tipi di fotocamera. 
 
lumix TZ18
Il primo tipo è costituito dalle cosiddette compatte inquadra e scatta, ossia quelle piccole macchine fotografiche (con obiettivo non rimovibile, con flash incorporato e mirino ottico o digitale), che permettono attraverso programmi di funzionamento automatico e sempre più "intelligente" di inquadrare e scattare con gran semplicità, arrivando spesso a risultati soddisfacenti. Questo tipo di fotocamere, pur avendo la possibilità di alcune regolazioni manuali, non permettono di essere così flessibili come vorremmo, limitando le possibilità espressive. 
 
canon eos7d
Per far questo consiglio vivamente l'utilizzo di una macchina fotografica che consenta di poter regolare quei parametri che, come vedremo, consentono di scattare in maniera consapevole ed ottenere un risultato voluto: fa al caso nostro una reflex digitale ad obiettivi intercambiabili. 
Non avete mai visto una reflex? Eccone una qui a sinistra: sono quelle "scatole" con un bell'obiettivo davanti!
Le fotocamere reflex sono più voluminose di quelle compatte, che possono essere infilate con facilità in borsa od in tasca. Le reflex hanno bisogno di uno zaino od una borsa adatta, per poterle trasportare in sicurezza senza danneggiarle: ma a fronte di questa piccola scomodità, i vantaggi sono davvero molti.

Riassumendo ed anticipando alcuni concetti che saranno trattati nei prossimi articoli, consiglio l’uso di una reflex perché abbiamo:
- un maggior controllo della scena che inquadriamo attraverso il mirino ottico e grazie alla possibilità di cambiare gli obiettivi
- una messa a fuoco rapida e precisa
- una maggiore qualità delle fotografie, determinata dalle dimensioni dei sensori
 
Vorrei concludere questa pagina ricordando che per i nostri scopi una reflex digitale vale l'altra. Ci sono tante marche e tante fasce di prezzo: Canon e Nikon dominano il mercato, ma ci sono anche Sony, Olympus, Pentax, Panasonic...con la possibilità di una vasta scelta. Dai modelli base a quelli professionali variano alcune caratteristiche, ma i funzionamenti di base rimangono sempre gli stessi: perciò per iniziareun qualsiasi modello base (i cosiddetti entry level) va benissimo e spendendo oggi circa 500-600 euro si puà acquistare un ottimo strumento. Insomma, non credo sia importante quale modello usare, quanto piuttosto come utilizzarlo: la vera chiave per fare buone fotografie dipende dalla conoscenza delle cose e non dalle sole prestazioni della macchina fotografica.